traduttore

domenica 13 febbraio 2011

il top del top

Non c'è niente di meglio che una bella carrellata di auto eccezionali disegnate da Teams alla ricerca del quasi impossibile.
Auto incredibili, dalle prestazioni impareggiabili e linee avveneristiche.

Daihatsu UFE -III  Cx 0,168  72Km/l ciclo Giapponese

Per la loro progettazione, si e' fatto ampio uso della galleria del vento e di software CFD capace di simulare aerodinamicamente l'oggetto e ridurre i tempi di progettazione.

Ogni più piccolo particolare è stato curato con cura maniacale per arrivare dove nessuno era arrivato prima.

Molte auto sono prive di specchietti retrovisori sostituiti con microtelecamere.
I cerchioni spesso lenticolari, magari racchiusi all'interno della carrozzeria .
GM Precept Cx 0,16

Gli pneumatici a basso coefficiente di rotolamento, recupero di energia nelle frenate e tant'altro sono solo alcune delle caratteristiche di questi incredibili veicoli.


Magari un giorno li vedremo piu' da vicino, intanto gustatevi queste foto e pensate che ne esistono molte altre alcune delle quali presto circoleranno per strada.
GM Ultralite Cx 0,192


 
Toyota ES3 Cx 0,23  37Km/l
Mercedes Bionic Car Cx 0,19  31Km/l@90Km/h

13 commenti:

Checc8 ha detto...

cit: "Molte auto sono prive di specchietti retrovisori sostituiti con microtelecamere."

FIGATAAAAAA!!!

damdesign ha detto...

purtroppo non sempre il gusto visivo ed estetico umano incontra l'esigenza aerodinamica e quindi non necessariamente un'auto super aerodinamica può essere un'auto bella da vedere è già tanto se si trova un compromesso a metà strad, La opel Tigra è già una di queste auto, si dovrebbe solo far capire a tanta gente che anzichè perseguire tuning sterile per vincere coppe e trofei sarebbe meglio impegnarsi a tuningzare ovvero "regolare" al meglio le proprie vetture per farle andar bene, tanto e in modo pulito ed economico..

Fabrio ha detto...

Hai proprio colto nel segno Damdesign. Il gusto personale e' figlio della cultura e quindi puo' essere educato. Un frontale ricco di prese d'aria ed una forma a cuneo danno l'impressione di muscolosita', potenza, ma sono quanto mai inefficienti sul profilo aerodinamico.
C'e' da sperare che grazie anche ai nuovi veicoli a basso impatto ambientale le cui curve sono dettate sempre piu' da questioni tecniche, la "massa" abitui i propri occhi alle nuove tendenze riuscendo a scorgere il bello pure li. Pensiamo alla Toyota Prius, alla Honda Insight e alla (spero) prossima VW XL1.
Certo, molto dipende dai costruttori che devono essere capaci di realizzare delle opere accattivanti con un buon processo di transizione fra i canoni attuali e quelli futuri.
Ma un ulteriore contributo, dovrebbe giungere dallo sport motoristico che dovrebbe essere capace di esprimere le esigenze dei tempi attuali.

damdesign ha detto...

in merito, in questo periodo, è di prossima uscita la Opel Ampera, derivata dall'americana Chevrolet Volt, anche quest'ultima vettura ha una linea che riprende molto quella della Toyota Prius ormai commercializzata da vari anni, pr certi versi però vtture belle e tecnologiche come queste hanno al momento oltre al problema dei prezzi di vendita, quello dell'essere snobbate cone ad esempio l'appellativo "Priusizzata" lasciando intendere che si fa riferimento nelle forme appunto alla Toyota Prius, quasi come fosse un demerito, tuttavia non c'è da nascondere che essendo per antonomasia il "fuso" la forma aerodinamica ideale, è verso quest'ultima che tutte le auto tenderanno le loro linee finendo col somigliarsi tanto l'una con l'altra

Fabrio ha detto...

La forma a goccia e' quella piu' aerodinamica in assoluto, va da se che una carrozzeria che ne riprende le linee sara' efficiente. Credo pero' nell'ingegno umano capace di scovar forme e soprattutto accorgimenti capaci di gestire i flussi in modo ottimale cosi' da non ritrovarci ad usare auto cloni di se stesse.
Dispositivi come i "turnig vanes", "vortex generator", "air jet", ed altri, consentano una certa liberta' stilistica mantenendo comunque una buona aerodinamica.
Un esempio? guarda la BMW Vision Efficient Dynamics che ha un eccellente Cx di 0,22 e forme incredibili.
Sono piuttosto i cerchi ruota lenticolari o peggio le carenature dei vani passaruota a preoccuparmi. Sai, proprio questi ultimi, da sondaggi che mi e' capitato di fare ad essere i piu' disprezzati.
Altro problema e' la gommatura che per ovvi motivi deve essere striminzita ed esattamente in controtendenza con le mode attuali. Vedremo cosa il mercato partorira' negli anni a venire.

ciao Damdesign

damdesign ha detto...

Se ti metti con occhio di osservatore attento a seguire le curve e le linee della sagoma della BMW Vision Efficient Dynamics ( http://www.google.it/images?hl=it&source=hp&btnG=Cerca+immagini&gbv=2&q=BMW%20Vision%20Efficient%20Dynamics&tbs=isch:1&biw=1252&bih=298 ) ti accorgerai che escludendo il fregio e il taglio dei fari e altri particolari è pressochè identica alla GM Ultralite

Fabrio ha detto...

Allora, ben vengano i fregi, cosi' da dar maggior liberta' agli stilisti di incontrare il favore del pubblico.

damdesign ha detto...

Cioè ..che ovevro saranno solo i fregi l'unica differenza tra i vari modelli?

Fabrio ha detto...

Ma no, dai.
Innanzitutto i "fregi" come li abbiamo chiamati noi, non sono tali, ma sistemi per guidare il flusso dell'aria e correggere le forme reali del veicolo.
Non sono i sistemi piu' efficaci visto che la forma ideale e' la goccia, ma sono gli unici per correggere la forma quando si discosta da quella ideale.
Ripeto: di soluzioni per i "fregi" ne esistono diversi alcuni passivi come quelli della Vision ed altri attivi come i Air-Jet usati dalla Citren Airlonque che iniettano aria attraverso dei microfori sulla carrozzeria per spostare il punto di distacco della vena fluida.
Vedi poi la Toyota che propone diversi modelli con il muso squadrato ossia in controtendenza con i piu' elementari concetti aerodinamici, ma che permette di guidare meglio il flusso attorno alla ruota. Le soluzioni sono tante e tante altre devono ancora essere scoperte.
E' una scienza nuova l'aerodinamica, a me piace considerarla alchimistica :)

ciao e grazie per il tuo interesse

damdesign ha detto...

Non potevo fare altrimenti,specie dopo averti scoperto, seguito ed apprezzato già su http://tigrafans.forumcommunity.net

Fabrio ha detto...

ma dai? non lo avrei mai detto ;)

damdesign ha detto...

Senza divagare + di tanto, proprio lì, essendo andato via tu è venuto a mancare in perno/pilastro di quel gruppo di discussione che molti frequentavano per i + disparati motivi e pur non essendo in primis interessati a questi argomenti da te affrontati ..venivano pian pianino con l'esserne coinvolti..

Fabrio ha detto...

Ho davvero un bel ricordo del tigrafans, mi ha fatto compagnia ed aiutato a dare sfogo alla mia passione in uno dei momenti piu' difficili della mia vita. Se dovessi riuscire a realizzare il mio sogno, non e' improbabile che torni fra vecchie pagine e vecchi amici....